13 Aprile 2021
News
percorso: Home > News > News Generiche

Ci ha lasciato Don Baldo Batini

31-03-2021 18:21 - News Generiche
Don Baldo

Ti arrivano all'improvviso quattro paroline (è morto don Baldo) che ti spezzano in due provocandoti cordoglio, dolore, smarrimento così intensi affollando la mente ed il cuore di pensieri, ricordi, emozioni legati alla persona che ci ha da poche ore lasciati. Persona con cui hai condiviso una vita, orizzonti, percorsi intensi nella comune costruzione di un ideale che ti assorbe totalmente ogni attimo della giornata per progettare, intravedere orizzonti, cercare collaborazioni, pregare...Tutto questo, per noi due, nel Centro Sportivo Italiano.
Ho conosciuto don Baldo (e suo fratello don Lido) quando veniva invitato, giovanissimo prete, ai campi scuola Aspiranti. Già allora donava gioventù, spigliatezza e novità capaci di entusiasmare i ragazzi. Ma il bello doveva venire. Una notte (allora le riunioni erano di sera perché, da volontari puri, ciascuno aveva i suoi impegni), durante un incontro molto teso e burrascoso, fra parole dette ed urlate, viene presentato il nuovo Consulente ecclesiastico provinciale, successore di Padre Bianchi, il giovane cappellano di Calcinaia don Baldo Batini. Ricordo bene tutta la serata e le sue prime parole a mezza bocca. Ma dove sono capitato!!!
Sono certo che era capitato bene e che fosse il prete adatto e preparato per dare un volto nuovo al Csi provinciale. Salì subito sul carro, adattò le redini alle sue mani ed alla sua intelligenza per farsi compagno di viaggio vero, solido, consapevole del ruolo di prete inserito nell'orizzonte associativo allora alla ricerca del nuovo volto dello sport, dei ragazzi, delle parrocchie, delle associazioni sportive.
Credo di essere stato, negli anni, quello che ha vissuto sempre a contatto con Lui in tutte le occasioni importanti che il Csi ha saputo mettere in campo in quegli anni. Ha avuto la capacità di donarsi in tutto, dal frequentare la sede, con noi, a guidare le riflessioni, preparare documenti, visitare parrocchie.... Questo dal 1969 al 1990.
Il perno della sua presenza erano le “novità” che la storia richiedeva a gran voce, lo sport servizio sociale, lo sport per tutti, i centri giovanili di formazione sportiva. Abbiamo vissuto anni intensi e difficili (il contesto socio-politico non era quello di ora). Non si è mai tirato indietro (anche se l'Arcivescovo ci -me e lui- invitava alla prudenza), nella dialettica dura con chi non voleva riconoscerci interlocutori ma continuare con un monopolio da non scalfire. Notti memorabili a Santa Croce, Pontedera.... Ma alla fine il cambiamento iniziò a farsi strada, piano piano. D'altra parte la sua dialettica e impeto oratorio non aveva uguali!
Ma anche organizzatore con le mani sudate per mettere su i centri giovanili di formazione sportiva ideati e guidati per anni, ricercando impianti, spazi, istruttori, mamme da convincere della serietà dell'opera. Ripensare quegli anni ed il lavoro prezioso ed intenso, fa tuttora accapponare la pelle.
Dal 1971 al 1988 è stato Consulente regionale succedendo niente meno che a Don Vasco Bertelli, poi Vescovo. E viene il bello! Anni di Campi scuola residenziali (anche con 110 partecipanti), per la prima volta misti ragazzi-ragazze. Don Baldo è stato potenza formativa pura, a Montecatini, Viareggio, Abbadia San Salvatore, Montelungo, Siena, Capezzano, sempre sul pezzo a seguire con tenacia gli allievi nella formazione personale, associativa, ecclesiale. Sono convinto che il suo essere uomo e prete, in quei contesti, abbia significato una capacità di fuoco raramente immaginabile. Sono centinaia gli allievi di allora che lo ricordano con gli occhi ed il cuore pieni di viva riconoscenza.
Erano tempi non paragonabili ai nostri giorni pieni di impegni, certo, ma meno centrati sulla persona e sulla famiglia, In altre parole, oltre al gravosissimo impegno, trovavamo la fantasia di trovarci a casa, in famiglia. Era l'idolo di mia madre (con don Gianni Gherardi), lo abbiamo avuto tante volte per casa, nel gruppo sportivo. Ha benedetto, per primo, la salma di mia sorella, ha officiato il funerale di mia madre, tanto per semplice ricordo. Ha partecipato al mio matrimonio.
Anche casa sua era sempre aperta, con suo padre, a Agnano, mite portiere del Seminario e sua madre estroversa, volitiva, poetessa, attenta anche a noi, sempre per casa sua ed al Csi.
Per alleggerire, come non ricordare la sua passione per le auto (memorabile la sua 125 blu gattopardata!). Essere assistente spirituale del Pisa Calcio con Anconetani in prima fila alla Santa Messa del sabato. Parroco zelantissimo a Agnano e Nodica. Prete di punta nel Collegio nazionale Assistenti. Un incidentone sulla autostrada dove siamo usciti illesi avendo avuto, tutti e due, la sensazione viva di stare per morire, quando si dice avere...fortuna!
La commozione ha il sopravvento, mi fermo qui, per ora. Lo piango e prego, con mia moglie ed i figli, perché ci aiuti ancora. Sono certo che lo farà.
Don Baldo Batini (19/03/1936 – 29/03/2021)
Ordinato Sacerdote il 26/06/1960
30 marzo 2021
Marcello Tognoni





Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio